Tribù del Tempo Libero

Coinvolgimento, spettacolarizzazione, effervescenza collettiva e tempo libero visto come sospensione dell’identità del lavoro.
Il popolo della spiaggia ha identità alternative che non coincidono con le categorie, ma con il piacere e il tempo per sé, che è quello dove ci si migliora e ci si trasforma per stare bene. Si tratta di un rituale postmoderno per condividere passioni in ambito quasi tribale.. nasce il popolo di Capo Mele per ricreare in liguria  un angolo multietnico e multiraziale pur condividendo i codici comunicativi di una sola tribù.

Scarica il racconto della tribù

 

Le previsioni del tempo
“La cosa più ovvia da domandare a un bagnino è su come si metterà il tempo, e la fede nelle vostre capacità è assoluta.. forse il turista potrebbe nutrire un legittimo dubbio sull’aldilà, sull’esistenza del paradiso e dell’inferno, ma non sul fatto che voi sappiate per certo quale tempo farà. Ora io non ricordo di avere mai conosciuto un bagnino della mia generazione in grado di capirci una mazza col tempo! I vecchi non so. Per esempio il buon Oronzo, fondatore di Capo Mele, con quell’ aria pensosa e metafisica, convinto di apparire saputo, ma con l’ elasticità mentale di un’ acciuga sotto sale non so se veramente ci azzeccava o se cacciava balle anche lui…… ”

Scarica il materiale su Pinketts